Scaldabagni elettrici, è meglio tenerli sempre accesi o no?

E’ il dilemma di tanti che hanno in casa uno scaldabagno elettrico. Bisogna tenerlo sempre acceso o no? Il dubbio è destinato a restare, anche perché bisogna considerare caso per caso, tirando in ballo le abitudini familiari, le caratteristiche dell’ambiente e altri fattori, ma soprattutto quanto tempo si passa in casa. Se, durante la giornata, la casa resta vuota perché chi la abita è fuori per lavoro, per studio o altri motivi, la conseguenza è che l’acqua calda non viene utilizzata di giorno, in quel caso conviene, anche per una questione di convenienza, tenere spento lo scaldabagno, per riaccenderlo prima di usarlo, tenendo anche conto dei tempi necessari per scaldare l’acqua. Diverso il discorso se la casa è abitata di giorno, magari da persone anziane che non escono o da bambini piccoli che necessitano di acqua calda molto spesso per il bagnetto o il cambio pannolino.

In tal caso, non conviene tenere spento lo scaldabagno, proprio perché riscaldare l’acqua ripartendo da zero comporta un dispendio energetico superiore che porta a bollette più salate. Come potete vedere, non c’è un rimedio standard per dire se è meglio tenerlo acceso ‘no stop’ o viceversa, però è anche facile con un po’ di buon senso regolarsi e capire qual è la situazione più ottimale che fa al caso nostro per potersi avvalere dell’acqua calda sanitaria a intervalli più o meno frequenti nell’arco giornaliero. In questa prospettiva, il consiglio è di utilizzare modelli di scaldabagni elettrici provvisti di timer, in modo da poterne programmare lo start o lo spegnimento quando se ne ha un bisogno reale, senza incorrere in inutili sprechi.

Si può partire da una considerazione statistica, prendendo a campione il consumo idrico quotidiano di una coppia che si aggira intorno ai 60 litri, circa il doppio in caso di famiglie numerose. Dotarsi di uno scaldabagno su misura è il primo passo per risparmiare, non avrebbe senso comprare un modello dalla capienza esagerata se siamo single o, al contrario, uno scaldabagno ‘slim’ se in casa vivono più di 4 persone. Sempre in un’ottica di convenienza è sempre bene puntare su apparecchi in classe energetica alta, concepita proprio in funzione di un taglio dei consumi, i migliori in questo senso sono i modelli a pompa di calore.

Scaldabagni elettrici, è meglio tenerli sempre accesi o no?
Torna su