Come si abitua il gatto al tiragraffi

Ovunque si trovi il gatto marca il territorio, se vive in casa non ci metterà molto a scegliere un tappeto o una coperta per secernere i suoi feromoni dalle sue ghiandole, lasciando tracce anche olfattive del suo passaggio. Se non vogliamo ritrovarci con la tappezzeria da buttare, dobbiamo deciderci ad acquistare un tiragraffi, dove il gatto oltre a graffiare potrà lasciare il suo biglietto da visita marcando, appunto il territorio. Ma come abituarlo al tiragraffi? Ecco qualche dritta per far sì che il nostro micio, grande o piccoo che sia, si innamori di questo attrezzo ‘salva-casa’. Se, poi, volete saperne di più potete cliccare su questo link sui tiragraffi o grattatoi per gatti.

Intanto, per disabituarlo alle zone della casa dove abitualmente si intrattiene, iniziate a igienizzarle usando anche spray odoranti con profumi che potrebbero risultare sgradevoli al gatto, un deterrente per tenerlo lontano, per andare sul sicuro potete usare uno sgrassatore agli agrumi. Poi collocate il tiragraffi appena acquistato vicino ai mobili o agli arredi tipo poltrone o divani che predilige graffiare, va bene anche dove mangia o dorme. Anche se lo troverete stonato con l’arredo, è per iniziare, quindi armatevi di pazienza per cercare di raggiungere lo scopo di farlo usare al vostro gatto. Se è un cucciolo dotate il grattatoio di giochini penzoloni per invogliarlo al gioco, vedrete che si affezionerà subito alla novità.

Se, invece, il gatto è già grande e per giunta è un pigrone, sarà un po’ più difficile fidelizzarlo al nuovo trastullo, ma non perdetevi d’animo e perseverate nell’impresa. Provate a usare un’esca, avvicinatelo al grattatoio e, ogni qualvolta, il felino vi porrà sopra una zampa o si interesserà al tiragraffi premiatelo con un bocconcino dei suoi preferiti per fargli capire che ha fatto la cosa giusta, ma senza esagerare. Fermatelo con un ‘no’ deciso quando vi accorgerete che torna alle vecchie abitudini, ma non forzatelo mai perché otterreste l’effetto contrario di allontanarlo dall’attrezzo. Per facilitare l’opera potete acquistare dei tiragraffi che riproducono la corteccia di un albero, su cui il gatto si trastulla in natura e vedrete che col tempo si abituerà e sarà più felice di prima.

Come si abitua il gatto al tiragraffi
Torna su